Prosegue il restauro dei Codici di San Giacomo della Marca

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

MONTEPRANDONE – Prosegue il restauro dei Codici di San Giacomo della Marca ad opera dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, una collaborazione avviata ormai 10 anni fa e promossa dall’Amministrazione Comunale di Monteprandone per la tutela, la salvaguardia e la conservazione del patrimonio documentale locale.
Scuola di Alta Formazione, l’Opificio delle Pietre Dure ad oggi è un istituto tra i più rilevanti a livello nazionale per la conservazione di beni d’interesse culturale. La collaborazione iniziata con il restauro di antichi e preziosi Codici della libreria di Giacomo della Marca, è proseguita nella scorsa settimana con il recupero di altri preziosi documenti legati al Santo che per essere salvaguardati necessitano di un intervento di restauro conservativo.

I primi cantieri di restauro vennero aperti a Monteprandone circa 10 anni fa, con la presenza e l’impegno del Professor Roberto Boddi responsabile del settore climatologia. In quell’occasione venne realizzato un lavoro di bonifica dei codici che presentavano macroscopiche spore fungine.
A distanza di 10 anni la Scuola di Alta Formazione dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze diretta dalla Professoressa Letizia Montalbano, coadiuvata dai Professori Gabriele Coccolini e Caterina Ciummei, è tornata a Monteprandone con un proprio cantiere di restauro. L’intervento ha riguardato non soltanto il restauro vero e proprio dei singoli pezzi, ma anche gli aspetti di conservazione ed esposizione della collezione all’interno del Museo.

Cinque giovani allieve del primo anno di corso, indirizzo restauro cartacei e membranacei, hanno documentato, recuperato e restaurato antiche pergamene relative alla storia amministrativa dell’Comune, databili tra il 1300 ed il 1400, conservate nella cassaforte dell’ufficio del Sindaco.
Sono stati giorni di intenso impegno che ha prodotto ottimi risultati per la valorizzare del prezioso ed inedito materiale facente parte del patrimonio storico e culturale.
Tale progetto rientra negli obiettivi primari dell’azione di promozione e valorizzazione della notevole ricchezza culturale monteprandonese, portato avanti con impegno e cura dall’attuale Amministrazione Comunale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *