Campi estivi per ragazzi con minoranza visiva, un’esperienza con un successo decennale

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page
L'unione italiana ciechi al Led Zeppelin

CUPRA MARITTIMA- Per il decimo anno consecutivo tornano con successo i campi estivi interregionali per ragazzi con minoranza visiva, organizzati dalla Uici Unione Italiana Ciechi e Ipovedente della Provincia di Ascoli Piceno in collaborazione con l’Irifor, Istituto per la ricerca la formazione e la riabilitazione. L’interessante iniziativa è stata presentata durante il pomeriggio di sabato 23 giugno presso il campeggio Led Zeppelin di Cupra Marittima, dove le colonie trascorreranno dieci giorni di attività didattiche e ricreative. Presenti per l’occasione Andrea Rossi a rappresentare i giovani dell’associazione e a portare il saluto del presidente della Uici Adoriano Corradetti, la coordinatrice della attività e responsabile di mobilità e orientamento Emanuela Storani, il sindaco Domenico D’Annibali, l’assessore al turismo Marco Malaigia e il vice presidente della Provincia di Ascoli Pasqualino Piunti.

«I ragazzi – ha spiegato Andrea Rossi – saranno qui fino al 3 luglio e in questi giorni non solo si divertiranno ma impareranno ad essere indipendenti, ad acquisire un’autonomia propria nelle azioni quotidiane. Ecco perché questi campi per noi sono molto importanti. Saranno proposte attività da realizzare al mare, in piscina, nei campi da calcetto, e poi ancora laboratori didattici, terapie basate sulla danza, sulla musica, attività subacquee, sport come judo e tanti altri. Insomma saranno giorni intensi. Proprio per l’importanza che rivestono questi campi estivi, ci sentiamo in dovere di ringraziare fortemente i genitori che nonostante le difficoltà economiche non privano i propri figli dell’opportunità di partecipare a queste belle manifestazioni».

Ha aggiunto la Storani: «Attraverso i campi estivi promuoviamo gli aspetti motori, sociali, educativi che permettono ai ragazzi di essere persone ben integrate e di vivere al meglio la vita. Ogni anno è un’esperienza nuova, anche per chi l’ha già vissuta. Fondamentali per la riuscita di queste giornate sono i collaboratori che mi affiancano, persone preparate e soprattutto con un grande cuore. Ammettiamo che è sempre più difficile poterli organizzare ma ci impegniamo per poterli realizzare comunque al meglio, perciò chiediamo alle istituzioni di starci sempre vicino». I ragazzi che prenderanno parte ai campi sono circa 50, non solo dalle Marche ma da tutta Italia, in particolare vi prenderanno parte dei ragazzi che fanno parte dell’Unione Italiana Ciechi della Lombardia.

Ha sottolineato Piunti: «Le risorse a nostra disposizione sono poche ma è doveroso da parte di un’amministrazione dare delle priorità e per noi è importante sostenere attività promosse da associazioni formate da personale competente e appassionate come voi». Infine D’Annibali e Malaigia hanno dato ai ragazzi il benvenuto a Cupra augurando «buona permanenza e buon divertimento», in particolare il sindaco ha ricordato che «in quanto amministratori che subiscono tagli e affrontano difficoltà, cerchiamo sempre di tutelare l’ambito de servizi sociali».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *