L’Assessore Curzi: “Skatepark? stiamo lavorando dal nostro insediamento”, ma forse costa troppo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page
Eldo Fanini e Marco Curzi

SAN BENEDETTO DEL TRONTO- “Desidero congratularmi – commenta l’assessore allo sport Marco Curzi – con i ragazzi del “Laboratorio giovani” che hanno presentato nei giorni scorsi la loro iniziativa culturale proponendo, tra le altre cose, la realizzazione di uno skatepark in città per dare la giusta risposta alla richiesta, proveniente da tantissimi ragazzi che praticano lo skateboard, di aver uno spazio a loro dedicato che non sia il sagrato della Cattedrale o altri luoghi pubblici non idonei.

Sin dal mio insediamento all’Assessorato allo sport, un anno fa, ho preso a cuore la questione incontrandomi più volte con i giovani skater. Con loro abbiamo individuato la soluzione più efficace e soprattutto compatibile con le disponibilità di risorse. Con il determinante contributo del settore Progettazione e Manutenzione Opere Pubbliche, vogliamo destinare allo scopo uno spazio compreso nell’area tra Palasport e stadio “Riviera delle Palme”.

Certo, le cifre stanziabili sono lontane dai 150mila euro di cui si parla nella proposta presentata nei giorni scorsi: vorremmo realizzare un campo base con qualche pedana che poi questi giovani, costituiti in associazione, potranno prendere in gestione, analogamente a quanto si fa per altri impianti sportivi, cercando eventualmente sostegno da sponsorizzazioni per incrementarne la dotazione di attrezzature.

Invito dunque i ragazzi di “Laboratorio giovani” a venire in Comune e comprendere nel dettaglio ciò su cui stiamo lavorando, offrendo se lo desiderano un contributo di idee per migliorare, se necessario, un progetto già di per sé realistico e fattibile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *