Eleggiamo l’Italia, raccolta firme nelle piazze

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

ITALIA – E’ sempre più forte nell’opinione pubblica la convinzione della necessità di una nuova legge elettorale. I partiti politici stanno cercando di trovare l’intesa per riformare il sistema vigente, ma, soprattutto dopo le ultime elezioni amministrative, è importante che tutta la società civile ritorni sul tema per ribadirne l’urgenza, e per sottolineare alcuni principi che sembrano fondamentali per risolvere le contraddizioni di questi ultimi anni, e dare nuovi strumenti all’agire politico come ricerca del bene comune.
Per questo il Movimento Politico per l’Unità e Umanità Nuova riprendono con più forza su tutto il territorio nazionale una campagna di sensibilizzazione e di raccolta firme finalizzata a far emergere la volontà di radicale cambiamento presente nel paese.

Il documento non si addentra nelle complesse tecniche dell’ingegneria elettorale, ma pone all’attenzione dei partiti, dei politici e dei cittadini i  seguenti elementi fondamentali che la riforma dovrebbe contenere:
1. Diritto di scelta dei candidati da parte degli elettori con la reintroduzione della preferenza o con altri strumenti idonei a garantire un maggiore controllo da parte dei cittadini sull’elezione dei propri rappresentanti. 
2. Riforma dei partiti che devono diventare associazioni riconosciute, con precise responsabilità, che vanno dall’obbligo di depositare uno statuto e un codice etico con regole di democrazia interna, a quello di redigere un bilancio pubblico e trasparente.
3. Modifiche costituzionali: diminuzione del numero dei parlamentari, distinzione delle funzioni della Camera e del Senato. La stessa legge elettorale dovrebbe essere considerata di rango costituzionale per evitare che ogni nuova maggioranza possa cambiarla attraverso leggi ordinarie.

Nel nostro territorio l’iniziativa ha trovato il consenso trasversale di tante persone provenienti da percorsi culturali, politici e sociali anche molto diversi ma che riconoscono l’urgenza di una nuova responsabilità e di un impegno propositivo in un dibattito dove spesso si scade in posizioni populiste se non addirittura eversive.
Per questa ragione sabato e domenica 23 – 24 giugno dalle ore 18.00, anche al centro di San Benedetto del Tronto in Viale Secondo Moretti come su tutte le piazze d’Italia saranno presenti dei banchetti per raccogliere le adesioni alla proposta di riforma della legge elettorale da presentare in Parlamento nel mese di luglio. 

I sostenitori dell’iniziativa a San Benedetto del Tronto sono Eliseo Pellicciotti, Giulio Grazioli, Domenico Pellei e Tonino Capriotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *