Amministratori del Piceno e 1^ Commissione Regionale a confronto

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page
Commissione regionale consiliare Sbt

SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Nell’ottica di conoscere e mettere in rete tutte le eccellenze culturali della Regione Marche, la 1^ commissione consiliare permanente dell’Assemblea legislativa delle Marche ha scelto di incontrare le eccellenze culturali nei territori.

Per quanto riguarda il Piceno, si è svolta questa mattina, lunedì 18 giugno, nel Municipio di San Benedetto del Tronto una riunione dell’organo presieduto da Rosalba Ortenzi che, oltre che di cultura, scuole e biblioteche, si occupa anche di affari istituzionali e generali, circoscrizioni comunali, polizia locale, urbana, e rurale, enti locali, ordinamento di enti, aziende e società collegate alla Regione, informazione, diritto allo studio, sport e tempo libero.

Oltre alla presidente Ortenzi c’erano il vicepresidente Francesco MassiGentiloni Silveri e i consiglieri Enzo Marangoni, Paolo Perazzoli, Franca Romagnoli, Gino Traversini (assentela consigliera Paola Giorgi in missione fuori Italia). Per l’amministrazione comunale c’erano il sindaco Giovanni Gaspari e l’assessore alla cultura Margherita Sorge.

Con l’occasione all’organo regionale è stata presentata, dalla presidente della Fondazione Libero Bizzarri Maria Pia Silla, la lunga esperienza del festival del documentario che quest’anno ha raggiunto il 19esimo anno di età e torna, dal 30 giugno al 15 luglio, con il suo importante bagaglio di arte e cultura puntando l’attenzione su protagonisti, autori, storie e personaggi legati alla cultura del Mediterraneo.

Al termine dei lavori, i Consiglieri regionali sono stati accompagnati dalla presidente del Circolo dei Sambenedettesi Benedetta Trevisani e dall’architetto Piernicola Cocchiaro a visitare i luoghi della cultura di San Benedetto del Tronto: il Museo della Civiltà Marinara delle Marche, il molo sud dove è in corso la manifestazione Scultura Viva, i giardini tematici del Lungomare e l’isola pedonale del centro cittadino dove si innalzano le opere di artisti di spicco come Kostabi, Salvo, Baj, Consorti e Nespolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *