Cossignano conosciamolo meglio

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

COSSIGNANO – Cossignano è un comune di poco più di 1000 abitanti, il cui territorio occupa l’area collinare fra le sorgenti del torrente Menocchia e del fiume Tesino.
Il centro storico, sorge, alla quota di 400 m s.l.m., su una collina che domina i colli circostanti, in prossimità dell’incrocio fra le strade provinciali Cuprense (Grottammare – Montalto) e Mezzina (Ascoli -Fermo): una dislocazione che ha conservato quasi intatta, per più di 25 secoli e fino alle soglie della rivoluzione industriale, la funzionalità del suo assetto originario. 
Fra le caratteristiche più notevoli del territorio possono annoverarsi sicuramente i “calanchi” (affioramenti più o meno recenti degli strati di loess argilloso, modellati dagli agenti atmosferici).
La chiesa di Santa Maria Assunta che contiene diversi dipinti del 1700 e alcuni precedenti. In una teca è inoltre conservato un prezioso reliquario contenente resti di moltissimi santi, un pezzo di croce molto antica, probabilmente medievale, ma che si dice provenire proprio dalla croce di Cristo. Questi due preziosi oggetti sono un dono di Niccolò IV.
Il palazzo comunale che contiene un quadro di grandi dimensioni raffigurante San Giorgio sceso da cavallo fra Sant’Antonio abate e Sant’Antonio di Padova, una preziosa camicia rossa appartenente a uno dei mille e in cima la campana tubolare risalente al 1303 decorata con uno stemma del comune e una invocazione alla Vergine costituita dalle iniziali dell’Ave Maria e dal motto derivante dall’epitaffio di Sant’Agata, Mentem Tuam Sanctam Spontaneam Honorem Deo Et Patriae Liberationem.
Il torrione, dove nelle rievocazioni storiche è possibile, vedere lo stendardo Cossignanese raffigurante San Giorgio a cavallo, rivisitazione dell’originale perduto da molto tempo.

Fonte Comune di Cossignano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *